È scomparso all’età di 76 anni l’astrofisico Stephen Hawking.

Il premio Nobel si è spento nella sua casa di Cambridge nella notte tra martedì e mercoledì, 14 marzo.

Sin da giovane Hawking ha dovuto lottare contro la Sla: la malattia non gli ha però impedito di diventare uno dei più grandi scienziati al mondo.

Ha scritto libri rivoluzionari sulla relatività, i buchi neri e il cosmo.

Il triste annuncio è stato dato dai figli Lucy, Robert e Tim attraverso un comunicato: 'Siamo profondamente rattristati per la morte oggi del nostro padre adorato. È stato un grandissimo scienziato e un uomo straordinario. I suoi lavori vivranno ancora per molti anni dopo la sua scomparsa'.

'Una volta disse: “Non ci sarebbe universo, senza le persone che ami”'.

Nato a Oxford nel 1942, Hawking ha studiato sia nella sua città natale, sia nell’università di Cambridge.

La Sla gli venne diagnosticata nel 1963 e all’epoca gli vennero dati appena due anni vita.

Il suo libro 'Dal big bang ai buchi neri. Breve storia del tempo', pubblicato nel 1988, ha venduto più di 10 milioni di copie al mondo e ha ispirato un documentario, in cui ha partecipato lo stesso scienziato.

È inoltre apparso in televisione in alcuni episodi della sitcom The Big Bang Theory e Star Trek: The Next Generation, ed è stato animato ne I Simpson e in Futurama.

Nel 2015, il film sulla sua vita 'La Teoria del Tutto' è stato candidato a cinque premi Oscar ed è valso la statuetta di Migliore Attore a Eddie Redmayne, autore di una straordinaria interpretazione.

LATEST NEWS