Detesta il tennis Shia Labeouf, soprattutto da quando si è calato nei panni del campione John McEnroe sul set di 'Borg McEnroe'. Il film, diretto da Janus Metz Pedersen, è ispirato alla 'battaglia' finale di Wimbledon del 1980, dove il tennista è stato sconfitto dal suo rivale Bjorn Borg.

'Non mi interessa proprio il tennis. Zero', ha ammesso Labeouf nell’intervista con il magazine Esquire. 'E dopo aver fatto questo film lo odio ancora di più. È uno sport elitario'.

Commenti che non hanno fatto certo piacere allo stesso McEnroe, già frustrato per il fatto di venire interpretato da un attore che non ha mai voluto incontrarlo.

'Non ci ho mai parlato, quindi non capisco come possa impersonarmi', ha spiegato lo sportivo in una passata intervista con Variety. 'Non mi sembra che i produttori di questo film siano interessati a parlare con me. Non ho idea di come possano fare un film senza incontrarmi nemmeno una volta'.

E il risultato finale, senza troppa sorpresa, ha tutt’altro che impressionato il tennista.

'Sfortunatamente, anche se vorrei tanto dire che è un bel film, non credo lo sia… tante cose non sono accurate. Voglio dire, non capisco perché non potevano farlo meglio. Si sono inventati varie cose. E anche quando volevano farmi fare la parte dello st***zo, potevano fare molto meglio, nella mia modesta opinione'.

LATEST NEWS