Dopo il successo intascato con il mini esordio di Viva RaiPlay, Fiorello è tornato in veste ufficiale presentando il format nella sua versione extended.

'Noi siamo amici tra piattaformisti, siamo una setta. Ci sono i terrapiattisti e i piattaformisti', afferma Fiorello ai microfoni di Adnkronos col solito tono beffardo, ma rivelando un grande rispetto per il nuovo progetto.

'Siamo i primi a fare uno show live su una piattaforma digitale - chiosa lo showman siciliano -. È bella questa cosa che uno può fruire di contenuti quando vuole. È la prima volta che io sono fruito. Certo siamo una piattaforma giovane abbiamo i nostri problemi'.

D’altra parte la concorrenza è tanta, ma non tutti hanno Fiorello.

'Con Amazon Prime, vedi un film e ti arrivano due frullatori'. Per non parlare degli 'amici di Sky, che quando le previsioni dicono che potrebbe piovere la parabola ti avvisa subito che non c'è segnale'.

Ad aprire i battenti del programma di Rai 1 c’è anche Biagio Antonacci, pronto a pungolare il padrone di casa.

'Sono stato cinque giorni sotto ad aspettare', lamenta il cantante dopo l’attesa nella guardiola di via Asiago. 'Alla fine bastava un pass'.

LATEST NEWS